HOME  |  Mappa sito
Parametri ambientali - Taratura


Processo di taratura

Taratura centralina
E’ stata studiata e definita una procedura per la taratura dei sensori della centralina tale che la catena di riferibilità sia la più breve possibile e la ciclicità di taratura compatibile con la stabilità valutata dei sensori.
Per quanto riguarda la taratura dei sensori di pressione e temperatura lo strumento viene posto in un cilindro di acciaio inossidabile, appositamente realizzato in modo da assicurare la tenuta in pressione e la stabilità termica a diversi valori di queste grandezze, in intervalli maggiori dei valori normalmente attesi nel luogo di posizionamento della centralina.
Il sensore di temperatura viene tarato per confronto con un termometro a resistenza di platino a sua volta direttamente tarato ai punti fissi termometrici che costituiscono il campione nazionale di questa grandezza.
Per la pressione, la caratterizzazione del sensore è stata fatta per confronto con un barometro secondario di elevata precisione, tarato rispetto al campione primario INRiM, il manobarometro HG5.
Per la taratura del sensore di umidità relativa, la centralina viene inserita direttamente all’interno della camera climatica che costituisce il campione primario INRiM per questa grandezza.
L’influenza reciproca tra le diverse grandezze è inoltre stata valutata mediante analisi di regressione lineare ai minimi quadrati generando le matrici di varianza e co-varianza.